venerdì, 17 agosto 2018

  • it
  • en
Siete qui:

Nanotecnologie News

News & Eventi

3 febbraio 2014

Aerogel

L'aerogel è una sostanza molto leggera, si presenta con una consistenza solida simile ad un gel composto dal 98% d’aria e 2% di silicio amorfo, che è il principale componente del vetro.

All’apparenza è una schiuma solida, che tra le tante proprietà, come quella di sopportare le temperature elevate, vanta anche quella di essere un’ottima sostanza isolante. In virtù del suo aspetto viene anche denominato sabbia gonfiata, fumo ghiacciato, fumo solido o fumo blu per la sua trasparenza ed il suo colore bluastro, esteticamente può assomigliare alla gommapiuma, anche se non vanta la stessa morbidezza.

L'aerogel fu creato per la prima volta nel 1931 da Steven Kistler che riuscì a scambiare la parte liquida di una gelatina eliminandola attraverso l’utilizzo di elevati valori di pressione e temperatura con un gas, arrivando poi a definire una struttura solida. Il primo esperimento portò alla nascita del gel di silice, poi sperimentazioni successive hanno portato all’utilizzo anche di altre sostanze come l’alluminio, il cromo, lo stagno ecc... fino ad arrivare ad ottenere solo recentemente l'aerogel di carbonio.

Caratteristiche e tecnologia dell’Aerogel

L'aerogel non è altro che un gel di diossido di silicio, che attraverso una serie di procedimenti di natura chimica, si trasforma in una massa solida amorfa, tridimensionale, dalle dimensioni millimetriche.

Inizialmente i costi di produzione erano molto elevati, motivo per il quale i primi studi su questa materia andarono piuttosto a rilento, solo successivamente i costi di produzione si sono abbassati, consentendo la diffusione dell'aerogel in diversi campi tra cui quello edile, in cui proprio per le sue proprietà e per la sua struttura nano porosa, viene utilizzato come isolante termico, e come buon inibitore convettivo perché l’aria non può circolare al suo interno.

Ovviamente l'aerogel non viene quasi mai utilizzato da solo, ma attraverso un procedimento che si chiama di impregnazione, viene unito a un rinforzo fibroso, che fornisce flessibilità, durabilità e fruibilità all’elemento senza però comprometterne le capacità di isolamento. L'aerogel essendo costituito essenzialmente da aria è considerato come il solido più leggero esistente in natura.

Per quanto riguarda la caratteristica di trasmettere suono e calore, è molto simile ai gas, motivo per il quale i valori di propagazione di suono e calore sono molto bassi.

Per proseguire la lettura dell'articolo visita il sito: http://www.lavorincasa.it/articoli/in/progettazione/aereogel/
Autore: Ing. Gilda Montesano
Fonte: http://www.lavorincasa.it

Progetto Cofinanziato da:

Unione Europea

Repubblica Italiana

Regione Veneto

©2010-2016 Veneto Nanotech ScpA in liq.
SEDE LEGALE: Piazza Salvemini, 13 I-35131 Padova - Italy
SEDE AMMINISTRATIVA: c/o CNR, Corso Stati Uniti, 4 I-35127 Padova - Italy
Tel. +39 331 7413295
C.F., n.ro iscrizione Reg. Imprese e P.IVA 03845260284

E-mail: info@venetonanotech.it