sabato, 20 gennaio 2018

  • it
  • en
Siete qui:

Nanotecnologie News

Ricerca & Sviluppo

EuroNanoMed: 3° Joint Transnational Call

Frequently Asked Questions

1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI AL BANDO REGIONALE
La domanda regionale va redatta utilizzando l'apposito modulo (All. B alla Dgr. N. 178 del 22 febbraio 2011), nella forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà; su tale domanda dovrà essere apposta una marca da bollo, secondo il valore vigente, ogni 4 pagine.
A ciascuna domanda presentata dovranno essere allegati – a pena di esclusione – i seguenti documenti:
a) copia di un documento d'identità in corso di validità (carta d’identità o passaporto) del legale rappresentante del soggetto richiedente;
b) copia di una visura camerale aggiornata del soggetto richiedente;
c) schema di progetto oggetto della richiesta di agevolazione, debitamente sottoscritto dal legale rappresentante, redatto secondo la modulistica predisposta per il bando transnazionale.

Le domande nazionali, unite agli allegati, dovranno essere inviate mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, o consegnate a mano, entro le ore 17 del 15 aprile 2011 al seguente indirizzo: Veneto Nanotech S.C.p.A., via San Crispino 106, 35129, Padova. Per le domande inviate mediante raccomandata con ricevuta
di ritorno farà fede la data e l’ora di spedizione riportate sul timbro postale.

2. LIMITE DI DUE PROGETTI PER OGNI SOGGETTO PROPONENTE
Il limite di due progetti per soggetto è valido indipendentemente dal ruolo che tale soggetto ha nel progetto; ciascun soggetto potrà pertanto presentare un massimo di 2 progetti, sia esso coordinatore o semplice partner di progetto. Tale limite non fa parte dei criteri imposti dal bando transnazionale, tuttavia anche altri Enti finanziatori potrebbero avere inserito questo limite e/o altri limiti, in base alle rispettive regole nazionali/regionali. Ciascun partner di progetto è quindi invitato a contattare personalmente il proprio Contact Point nazionale/regionale.

3. NEL CASO IN CUI CI FOSSERO 2 O PIÙ PARTNER VENETI ALL’INTERNO DELLO STESSO PROGETTO
Ciascun soggetto coinvolto in un partenariato, sia esso coordinatore o partner progettuale, che richieda il contributo alla Regione del Veneto, dovrà presentare la domanda di contributo (all.B alla Dgr n. 178 del 22 febbraio 2011), firmata dal proprio legale rappresentante e secondo le modalità indicate nel bando (Allegato A alla Dgr n. 178 del 22 febbraio 2011).
Per ogni domanda di contributo ritenuta ammissibile viene stabilito un limite massimo di sovvenzione concedibile nella misura di 200.000 euro.

4. SOGGETTI CON SEDE OPERATIVA AL DI FUORI DELLA REGIONE DEL VENETO
Possono entrare a fare parte del raggruppamento proponente anche soggetti che hanno sede in altri Stati o Regioni che non siano Membri di EuroNanoMed, come ad esempio altre regioni italiane diverse dalla Regione del Veneto, purché:
- la maggioranza dei partecipanti e il coordinatore del raggruppamento proponente appartengano a Stati/Regioni Membri del Consorzio EuroNanoMed partecipanti alla 3^ Joint call EuroNanoMed (II Bando Veneto);
- apportino un contributo tecnico-scientifico indispensabile al raggiungimento degli obiettivi di progetto;
- siano in grado di farsi carico delle proprie spese inerenti al progetto, allegando alla domanda apposita dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante.

5. CRITERI DI VALUTAZIONE SCIENTIFICA
I criteri seguiti dal panel di esperti per svolgere la valutazione scientifica sono elencati sia nel bando transnazionale che nel bando veneto all’Art. 12.3 e sono:
a) pertinenza del progetto allo scopo del bando transnazionale e rilevanza nel campo della nanomedicina;
b) qualità scientifica e tecnologica della proposta (novità, grado di innovatività; metodologia; livello di maturità scientifica);
c) qualità e livello di competitività internazionale dei partecipanti al progetto (precedenti esperienze nel campo; livello di conoscenze dei partecipanti);
d) qualità del consorzio e capacità di gestione del progetto (partnership equilibrata e coerentemente integrata);
e) valore aggiunto derivante dalla dimensione transnazionale del progetto;
f) precedenti collaborazioni tra i partner del progetto;
g) qualità ed efficienza nel coordinamento dei work package e nella gestione delle attività;
h) fattibilità del progetto – risorse umane, tecniche e finanziarie: struttura dei WP e del work plan, esperienza, adeguatezza delle risorse finanziarie e delle risorse umane;
i) coerenza scientifica e adeguatezza del budget richiesto;
j) potenziale impatto: trasferimento delle conoscenze acquisite al campo della salute pubblica, all’industria (business plan, accessibilità al mercato) e al settore farmaceutico.

6. COSTI AMMISSIBILI
I costi ammissibili sono indicati all’Art. 7.2 dell’allegato A alla Dgr. N. 178 del 22 febbraio 2011. Per informazioni più dettagliate sui costi ammissibili si rimanda al Manuale di Rendicontazione approvato con Decreto n. 8 del 31 marzo 2011 e pubblicato sul sito della Regione del Veneto e sul sito di Veneto Nanotech.

7. CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DIVERSI DA PAESE A PAESE
Le risorse che finanzieranno i progetti selezionati sono messe a disposizione da Enti finanziatori provenienti da diversi Paesi/Regioni, ciascuno dei quali è tenuto a seguire le proprie normative nazionali/regionali, che variano da Paese a Paese. Ciascun soggetto proponente dovrà pertanto seguire le regole imposte dal bando transnazionale di EuroNanoMed e le regole imposte dall’Ente finanziatore a cui si richiede il contributo.

Progetto Cofinanziato da:

Unione Europea

Repubblica Italiana

Regione Veneto

©2010-2016 Veneto Nanotech ScpA in liq.
SEDE LEGALE: Piazza Salvemini, 13 I-35131 Padova - Italy
SEDE AMMINISTRATIVA: c/o CNR, Corso Stati Uniti, 4 I-35127 Padova - Italy
Tel. +39 331 7413295
C.F., n.ro iscrizione Reg. Imprese e P.IVA 03845260284

E-mail: info@venetonanotech.it